BARZELETTE IN ZENEIZE

417 Tra Barzellette e freddure da leggere e rileggere

CollanaTradizioni & Paesi
Num. Pagine
Prezzoeuro 17,9
ConfezioneBrossura cucita a filo refe
Anno Stampa2013
Ristampa
Num. Fotografie
FotografoDisegni di Enzo Marciante


Lingua


Italiano


Lingue disponibili

 
 
 
 


Autore


Franco Bampi
Guido Pallotti


ISBN


88-6406-062-0

BARZELETTE IN ZENEIZE 417 Tra Barzellette e freddure da leggere e rileggere

descrizione

Una raccolta di barzellette e freddure in genovese, con traduzione completa in italiano  ,rappresenta una novità. Per un quanto  è a nostra conoscenza è stato pubblicato solamente un libro che raccoglie 115 barzellette sotto forma di sonetti: Arrigo Derchi, Fémose doe gosciae de rie, Colombi litografica, Genova 1994. Ma, proprio perché sonetti, il libro di Derchi si presenta come una collezione di scritti poetici, almeno nella loro struttura. A questo proposito va notato che mentre si ha un'abbondanza di testi poetici in genovese, si ha una significativa carenza di testi di prosa e i pochi che ci sono risultano difficoltosi da reperire. I testi in prosa sono importanti perché consentono di proporre, senza i vincoli della poesia, il genovese parlato per davvero.  Pertanto i testi in genovese delle barzellette sono stati piuttosto curati dal punto di vista lessicale e sintattico , mentre la versione italiana è stata redatta in modo da essere il più possibile una traduzione letterale, ma si è optato per una traduzione non letterale tutte le volte che questo ha consentito di segnalare differenze importanti tra il genovese e l'italiano. Tuttavia non abbiamo dimenticato che la finalità di una barzelletta è quella di suscitare divertimento, l'ilarità e talvolta il riso. Così traendo questa raccolta dai numerosi repertori disponibili su Internet nelle varie lingue anche differenti dall'italiano, abbiamo privilegiato quelle barzellette che ci sono sembrate poco diffuse in lingua italiana nell'intento di fornire una raccolta di materiale se non inedito , almeno , poco conosciuto, fermo restando che qualche barzelletta sarà già nota e qualcheduna, pur essendo nota., è stata inserita perché  bella. Ove si è potuto la barzelletta è stata collocata in ambiente genovese. Infine desideriamo sottolineare che in questa raccolta sono state inserite anche molte barzellette contenenti parolacce o situazioni assolutamente sconvenienti perché ci è sembrato corretto prendere atto che le barzellette "sporche" sono tantissime: anzi qualcuno sostiene che se una barzelletta non è "sporca" non è bella. Per tutti gli amanti dei numeri segnaliamo che questa raccolta contiene 417 tra barzellette e freddure. La versione genovese delle barzellette è scritta in grafia ofiçià nella versione semplificata proposta da Stefano Luisito. La grafia ofiçià è stata elaborata dall' Acadèmia ligùstica do Brènno proprio per consentire di scrivere come si parla e di leggere come si deve.

Richiedi informazioni Clicca qui per richiedere informazioni