Domenico Musci

biografia

 Domenico Musci, classe 1942 è pittore, scultore di “cose” di cucina. È collezionista di oggetti e documenti legati alla quotidianità che via via propone attraverso mostre, cataloghi e libri con l’intenzione di mantenere viva la memoria di una cultura sconosciuta alla maggioranza; si segnala in particolare la collezione di “Insegne”, di “Civiltà del legno”, di “Menu” e di “Ladri di cucina”.

L’autore di libri di successo come L’Italia a tavola attraverso i menu, 100 anni di menu… nelle Valli di Lanzo e Canavese con ricette d’epoca: Dalle vecchie insegne da Torino alle Valli di Lanzo e Canavese; El salam ed targia; Ricercatori; Abbuffate Reali; Credere, Obbedire, Cucinare; Osteria e Menu storici di Caselle Torinese; Oggetti della Memoria e di recente coautore di 365 volte Piemontese: da quarant’anni è redattore del mensile casellese “Cose Nostre”: suoi articoli, sono apparsi sulla riviste “Appunti di gastronomia”, “Civiltà della tavola”; Vice presidente dell’Associazione Internazionale Menu Storico.
Membro del Centro Studi Territoriale del Piemonte dell’Accademia Italiana della Cucina.